domenica 30 gennaio 2011

London calling.

UOVA ALLA BENEDICT, PERSONALE INTERPRETAZIONE:
  •  1 Uovo;
  • 1 Fetta di pane in cassetta integrale;
  • 2 Fette di fesa di tacchino;
  • 2 Cucchiai di yogurt greco;
  • Olio;
  • Sale;
  • Pepe.
Tostate il pane. Condite lo yogurt con un filo d'olio, un pizzico di sale e uno di pepe nero. Amalgamate bene la salsa.
Fate bollire l'uovo per circa dieci minuti poi immergetelo subito in acqua fredda ( sarà più facile togliere il guscio).  
Spalmate sulla fetta di pane la salsina preparata con lo yogurt, mettete sora le due fette di tacchino e poi l'uovo sodo tagliato a metà. Irrorate tutto con la salsina.

Versione inusuale ma sicuramente più leggera dell'originale.






Storia di un amore vero: i pomodori secchi.

I pomodori secchi, venticinque anni d'amore. Li metterei ovunque, sarei tentata ad inzupparli nel mio yogurt mattutino...chissà!

LOMBATA DI VITELLO AI POMODORI SECCHI:

  • 1 Lombata di vitello;
  • 10 Pomodori secchi;
  • Sale;
  • Pepe;
  • Rosmarino.
Privare la lombata dei nervetti e delle eventuali parti grasse. Porre una bistecchiera (o una padella antiaderente) sul fuoco e versarci una generosa manciata di sale e qualche aghetto di rosmarino.
Pepare la carne e quando la padella è ben calda, scottarla da entrambi i lati per qualche minuto.
A questo punto unire i pomodori secchi senza asciugarli dall'olio di conservazione e far andare la cottura a fuoco dolce prestando attenzione che non si brucino. Cuocere la carne secondo il proprio gusto ( io la preferisco ben cotta). Servire irrorando la lombata col fondo di cottura accompagnata dai pomodori secchi.

giovedì 27 gennaio 2011

Mamma li turchi!!!!

Mi piace la cucina turca! Sì,sì mi piace!

GRANO SARACENO CECI E FRUTTA SECCA:

  • 50/ 60g Grano saraceno a persona;
  • Ceci in scatola;
  • Uvetta;
  • 1 Limone (succo e buccia);
  • 1 Scalogno;
Lavate i chicchi di grano con acqua tiepida per almeno 3 volte.Tostateli in una padella antiaderente senza l'aggiunta di grassi fino a che non sprigionano un particolare odore di legno e si colorano di rosa. Portate a bollore l'acqua, la cui quantità deve essere il doppio del volume del grano. Versateci i chicchi di grano e fate assorbire tutta l'acqua ( circa 20 minuti).
Fate appassire lo scalogno in poca acqua leggermente salata. Quando risulta morbido, aggiungete i ceci e lasciate ammorbidire anche questi. Grattugiate la scorza del limone (solo la parte gialla) e filtratene il succo.
Fate ammorbidire l'uvetta in acqua tiepida.
Cotti i ceci aggiungete l'uvetta, la scorza del limone e  il grano. Bagnate con il succo del limone e fate saltare il tutto amalgamando bene e salando se necessario.
Servite tiepido e guarnite con foglie di menta e frutta secca tostata se gradite.


KEBAB E PANE PITA:

  • 1 Coscio di tacchino;
  • 1 Bustina di misto spezie per kebab (reperibile nei supermercati più forniti);
  • 1 Limone (succo e buccia);
  • 1l Brodo di pollo;
  • Paprika in polvere;
  • Zenzero in polvere;
  • Olio q.b.;
  • Sale q.b.;
Una dovuta premessa: non mi è stato possibile trovare un cosciotto d'agnello come prevede la ricetta originale. La scelta è ricaduta sul tacchino ma la cosa non ha inciso sul risultato finale.
Private il cosciotto della pelle. Spruzzatelo con il succo filtrato e cospargetelo con metà della bustina di misto spezie per kebab, lo zenzero e la paprika. Lasciatelo marinare a temperatura ambiente per almeno un'ora.
Scaldate l'olio in padella con l'altra metà delle spezie e fate rosolare il pollo per qualche minuto su entrambi i lati poi adagiatelo in una pirofila col fondo di cottura.e unite uno o due mestoli di brodo.
Mettetelo in forno caldo a 180/200 gradi e cuocetelo per circa 2 ore girandolo spesso e aggiungendo il brodo            
quando il fondo si asciuga.

PANE PITA:

  • 250g Farina;
  • 250g Manitoba;
  • 1/2  Panetto di lievito di birra;
  • Acqua q.b.
Stemperate il lievito in acqua tiepida. Setacciate le farine, aggiungete il lievito e acqua quanto basta per ottenere un impasto liscio dopo averlo lavorato per almeno 10 minuti. Lasciatelo lievitare per 40 minuti coperto e in un luogo tiepido.
Riprendete l'impasto e lavoratelo ancora per qualche minuto. Dividetelo in 12 palline e stendetele con le mani dandogli la forma di dischi. Lasciate lievitare coperte con uno straccio umido per altri 40 minuti.
Preriscaldate il forno a 220 gradi e cuocetele fino al rigonfiamento. Prima di farcirle lasciatele intiepidire sotto uno straccio umido.


Per la salsa di yogurt ho semplicemente mescolato lo yogurt greco con la menta fresca tritata ed un pizzico di sale.

martedì 25 gennaio 2011

Il Panino spocchioso.


Il solito panino col prosciutto. Poco chic.


  • Pane integrale in cassetta; (meglio se fatto in casa come il mio. Presto posterò la ricetta)
  • Fesa di tacchino arrosto;
  • Formaggio spalmabile (tipo Philadelphia);
  • Salsa tartufata.
Tostate leggermente 3 fette di pane. Spalmatene 2 con il formaggio solo su una parte. Spalmate entrambi i lati della terza con la salsa tartufata. Formate gli strati intervallando con le fettine di fesa.

Giochi di prosciutto.

Se il piatto preferito della persona per la quale cucini è prosciutto e melone(O.o). Se quella persona ti è cara. Se gli hai promesso una cena. Ecco cosa può partorire una "mente malata".


MOUSSE AL PROSCIUTTO CRUDO:
  • Prosciutto crudo poco salato (io ho preferito il San Daniele);
  • Ricotta vaccina freschissima;
  • Sale q.b. ;
  • Pepe q.b.;
  • Olio q.b.;
Private il prosciutto del grasso. Sminuzzatelo grossolanamente. Unitelo alla ricotta. Salate e pepate a piacere. Tritate tutto con il mixer fino ad ottenere una crema omogenea.
    La mia interpretazione personale: servito su una dadolata di melone bianco (anche se sarebbe stato meglio il retato, ma data la stagione non ho potuto fare di meglio) e travestito da gelato.



    FROLLINI DI GRANA:
    • 100g Grana grattugiato;
    • 130g Burro:
    • 170g Farina;
    • 1 Tuorlo;
    • Sale.
    Lavorare il burro con il Grana. Aggiungere il resto degli ingredienti, per ultimo il tuorlo. Amalgamare bene in modo da ottenere un composto omogeneo. Avvolgere nella pellicola e lasciar riposare in frigo almeno un paio d'ore. Stendere e ricavare i biscotti dandogli la forma che più vi piace. Infornare su una teglia foderata da carta da forno a 200 gradi fino a doratura.

    Con queste dosi ho ricavato 50 ragnetti e ne vado fiera!

    Ci sono altre due ricette ma, data la qualità delle immagini, preferisco non postarle. 

    STRUDEL PROSCIUTTO E FICHI:
    • 100g Prosciutto crudo;
    • Confettura di fichi neri;
    • 1 Rotolo di pasta sfoglia rettangolare;
    • 1 Tuorlo.
    Srotolate la pasta. Bucherellate il fondo. Spalmate la confettura lasciando i bordi puliti. Disponete sopra le fette di prosciutto private del grasso. Arrotolate la pasta dandogli la forma di uno strudel, chiudendo tutti i bordi eliminando l'eccesso di pasta e spennellando con il tuorlo. Incidete la superficie con un coltello come si fa con lo strudel. Spennellate con il tuorlo. Infornate a 200 gradi fino a doratura.

    BICCHIERE DI MELONE AL PORTO:
    • Melone bianco;
    • Porto q.b.;
    • 1 Pizzico di sale;
    • 1 Pizzico di pepe.
    Sbucciate il melone. Riducetelo a tocchetti. Unite sale, pepe e mescolate. Bagnate con il Porto ( la quantità varia a seconda della densità che si vuol dare al composto.). Frullate il tutto.

    Io ho servito questa crema in calici da vino guarniti con gli stecconi da cocktail ( quelli con i ciuffetti colorati per intenderci) su cui avevo infilato un pezzettino di melone e uno di prosciutto.



    lunedì 24 gennaio 2011

    Giornata della fratellanza.

    Per stupire mio fratello...

    TORCHIETTI SU CREMA DI ZUCCHINE E PERE AL PEPE BIANCO CON PROSCIUTTO CROCCANTE:

    • 180g Pasta tipo torchietti all'uovo;
    • 4 Zucchine;
    • 1 Cipolla,
    • 1 Carota;
    • 1 Pera abate grande;
    • 1Patata;
    • 2 fette spesse di Prosciutto crudo dolce;
    • 2 Cucchiai d'olio;
    • Sale;
    • Pepe bianco;
    Tritate la cipolla e la carota e mettetele a soffriggere nell'olio. Riducete la patata e  la zucchina a dadini e, dopo averla sbucciata e privata del torsolo, fate lo stesso con la pera. Imbiondita la cipolla, unite la patata e le zucchine e fate cuocere per 5 minuti. Aggiungente metà dei tocchetti di pera e fate cuocere altri 5 minuti. Unite il brodo e proseguite la cottura fino a che le zucchine non risultino morbide. A questo punto spegnete il fuoco, salate a piacere e lasciate intiepidire.
    Portate ad ebollizione l'acqua e nel frattempo tagliate il prosciutto a striscioline e passatele sotto il grill del forno per renderle croccanti. Lessate la pasta e scolatela al dente. Saltatela in una padella antiaderente con i dadini di pera rimasti per qualche istante.
    Versate la crema sul fondo delle scodelle aggiungete una spolverata di pepe bianco, disponete la pasta con i dadini di pera al centro del piatto sopra la crema e guarnite con le striscioline di prosciutto croccanti.

    domenica 23 gennaio 2011

    Mediterraneo. Ricette liberamente ispirate da un pomeriggio in giro per blog.


    PAGNOTTINE MEDITERRANEE:

    • 500g Farina 0;
    • 1 Bustina di lievito secco;
    • 1 Cucchiaio d'olio;
    • 1 Cucchiaio sale;
    • 250 g Acqua;
    • 10 Pomodorini;
    • Olive nere;
    • Cipolla tritata.
    Mescolate il lievito con 2 cucchiaini di zucchero. Versate la farina sulla spianatoia e formate la fontana. Versate all'interno il lievito, l'olio e poi l'acqua. Per ultimo il sale. Lavorate bene l'impasto sbattendolo diverse volte sulla spianatoia per garantirne la morbidezza. Formate una palla, infarinatela leggermente, e rivestitela di pellicola. Mettetela a riposare in una bacinella coperta dentro al forno acceso a 50 gradi per almeno 1 ora e mezza. Nel frattempo tritate i pomodorini, le olive e la cipolla ( se volete attenuare il sapore mettetela a bagno con un pizzico di zucchero fino al momento di utilizzarla).
    Riprendete l'impasto, lavoratelo ancora per qualche minuto, sbattendolo più volte. Ricavatene delle pagnottine ( o dategli la forma che preferite) . Versate i pomodorini, le olive e la cipolla sulla spianatoia, mescolateli con le mani e passateci sopra le pagnottelle.
    Cuocete a 180 gradi per 30 minuti. Mettete una teglia piena d'acqua in forno durante la cottura, garantirà il giusto grado di umidità durante la cottura.

    CAVOLFIORE DI ROSSO VESTITO:

    • 1 Cavolfiore;
    • 1 Spicchio d'aglio;
    • 2 cucchiai d'olio;
    • 1 Bicchiere d'acqua;
    • 1 Bicchiere di passata di pomodoro.
    • Farina q.b.;
    • Sale q.b.;
    Ricavate le cimette dal cavolfiore e passatele nella farina. Fate rosolare l'aglio nell'olio e aggiungete il cavolfiore e l'acqua. Quando il cavolfiore avrà preso colore, aggiungete la passata di pomodoro e fatela ritirare a fuoco lento.

    Profumo di curry, sapori dall' India.

    CHEESE NAAN:

    • 300G farina;
    • 2 Vasetti di yogurt;
    • 1 Bustina di lievito;
    • 1l Latte;
    • 1 Cucchiaio d'olio
    • Sale q.b.
    Unire la farina setacciata con il lievito ad un vasetto di yogurt , un pizzico di sale e 1 cucchiaio d'olio. Aggiungete acqua quanto basta perchè dopo aver impastato per 10 minuti, l'impasto risulti morbido ma non si appiccichi alle mani. Formare una palla ed avvolgerla nella pellicola. Lasciar riposare 1 ora coperto.
    Nel frattempo fate il formaggio. Mettete il latte in una casseruola e non appena comincia a fremere aggiungete l'altro vasetto di yogurt. Lasciate andare finchè il formaggio non quaglia. Spegnete il fuoco e lasciate riposare 10 minuti. Poi foderate uno scolapasta con un panno di cotone e versate all'interno il composto. Copritelo e metteteci sopra un peso. Lasciate prendere consistenza al formaggio lasciandolo riposare almeno 30 minuti.
    Trascorsa l'ora riprendete l'impasto.Lavoratelo ancora per una decina di minuti. Formate delle palline stendetele dandogli la forma quanto più possibile circolare e sottile. Spalmate il formaggio che avete fatto (non deve essere liquido ma avere una consistenza quasi solida) al centro del disco e  richiudete la pasta su sè stessa come se fosse un classico calzone. Cuocete sulla piastra calda fino a che non compariranno delle bolle sulla superficie. Girate e fate cuocere anche l'altro lato. Servite ben caldi!

    RISO INDIANO CURRY E MELA:
    Ingredienti per 4 persone:

    • 150g Riso a chicchi lunghi;
    • 1 Mela golden;
    • 1 Porro;
    • 2 Cucchiai di curry;
    • 1 Filo d'olio;
    • Sale q.b.;
    • Pepe q.b.;
    Portate ad ebollizione l'acqua (il suo volume deve essere 2 volte quello del riso).  Aggiungere 1 pizzico di sale e versarci il riso. Cuocere coperto senza mescolare almeno 12 minuti avendo cura che il riso assorba tutta l'acqua. Dopo lasciar riposare a fuoco spento per 10 minuti.
    Sbucciate la mela, eliminate il torsolo e tagliatela a dadini. Tritate il porro e fatelo soffriggere assieme alla mela in un filo d'olio e 2 cucchiaini di curry per 3 minuti. Aggiungete il riso e fatelo saltare per qualche istante aggiustando eventualmente di sale.

    VERDURE MISTE AL CURRY:

    • 1 Piccolo cavolfiore;
    • 1 Porro;
    • 1 Peperone rosso;
    • 1 Carota;
    • 1 Barattolo di piselli;
    • 1Barattolo di mais;
    • 3/4 Cucchiaini di curry;
    • 4 Cucchiai di yogurt;
    • 1 Cucchiaio d'olio;
    • Sale q. b.;
    • Pepe q.b.
    Dopo averlo tritato fate appassire il porro nell'olio per qualche minuto. Aggiungete il curry e l pepe e lasciate andare la cottura a fuoco lento. Aggiungete la carota e il peperone a dadini, un pò d'acqua e fate ammorbidire. Aggiungete i piselli e il mais e fate cuocere ancora qualche istante. Aggiungete lo yogurt, amalgamate bene e aggiustate di sale.

    POLPETTINE D'ACCOMPAGNO COTTE AL VAPORE (gli ho dato questo nome perchè solitamente amo servirle accompagnate da riso.):

    • 90g Carne d'agnello macinata cadauno (quantità variabile a seconda del numero di polpette che si vogliono realizzare e dell'appetito dei commensali);
    • 1 tuorlo;
    • Aglio tritato (opzionale);
    • Pangrattato q.b.;
    • Sale q.b.;
    Mescolate il macinato con il tuorlo d'uovo, il pangrattato, il sale e l'aglio. lavorate fino ad ottenere un composto omogeneo. Ricavate da questo delle piccole palline. Passatele ancora una volta sul pangrattato.
    Cuocetele a vapore per circa 10/15 minuti.

    sabato 22 gennaio 2011

    Pranzo rustico!

    Metti un sabato mattina piuttosto freddo, aggiungi poca voglia di uscire e tanta di creare. Inforna. Ed ecco servito un pranzo dal sapore rustico!

    GNOCCHI ALLA ROMANA ALLA MIA MANIERA:

    • 100g Burro;
    • 1l Latte;
    • 2 Tuorli;
    • 300g Semolino;
    • 4 Pomodori maturi;
    • 10 Olive nere;
    • 3 cucchiai olio;
    • 1 Spicchio d'aglio tritato;
    • 1/2 Cipolla tritata;
    • Peperoncino in polvere q.b.;
    • Pangrattato q.b.;
    • Origano q.b.;
    • Sale q.b..
    Preparate gli gnocchi: portate ad ebollizione il latte insieme al burro e un pizzico di sale. A bollore gettate il semolino a pioggia mescolando con una frusta evitando che si formino grumi. Fate addensare per qualche minuto. Togliete dal fuoco e aggiungete i due tuorli. Ungete una teglia e versateci il composto livellandone la superficie. Una volta raffreddato ricavate da esso dei dischi con un bicchiere e metteteli da parte su una teglia precedentemente unta.
    Preparate il sugo: Sbollentate i pomodori in acqua bollente per qualche minuto così da pelarli con facilità. Riduceteli a dadini. Soffriggete l'aglio e la cipolla in un filo d'olio per qualche minuto. Aggiungete i pomodori, salate, pepate, speziate con origano e lasciate cuocere a fuoco lento per circa 10 minuti ( il sugo non deve essere troppo acquoso). Trascorso questo tempo aggiungete le olive denocciolate tagliate a metà e il peperoncino a vostro piacimento. Lasciate andare la cottura per qualche minuto mescolando di modo che il tutto risulti amalgamato. Quando il sugo si è ritirato (non troppo) togliete dal fuoco e lasciate intiepidire.
    Versate il sugo sul fondo della teglia rivestita con carta da forno.Disponete sopra gli gnocchi a strati alternati (vedere la foto). Spolverizzate con il pangrattato sopra tutti gli gnocchi. irrorate con 2 cucchiai d'olio. Mettete in forno preriscaldato a 200 gradi per circa 30 minuti. Poi abbassate la temperatura a 180 gradi e passateli sotto il grill fino a doratura.


    Particolare del piatto.
    Una versione insolita ma di sicuro successo!


    RICOTTA AROMATICA AL FORNO.
    • 1 Ricotta vaccina da 250g;
    • Spezie a piacere;
    • Sale q.b.
    Estraete la ricotta dalla scatola e mettetela in una teglia foderata di carta da forno. Copritene la superficie con le spezie tritate che più vi piacciono (io ho optato per l'origano e in basilico), una spolverata di sale ed infornate a 200 gradi per almeno un'ora. La ricotta dovrà perdere tutto il latte e dovrà crearsi una crosticina bruna in superficie.

    Ecco il risultato

    Ho accompagnato la ricotta con la classica bruschetta sempre ottima!

    venerdì 21 gennaio 2011

    Venerdì pesce!

    Questa giornata tipicamente invernale ha risvegliato il mio spirito tradizionalista e mi ha spinto a seguire il suggerimento di uno dei detti più vecchi del mondo... venerdì PESCE!

    SOBA NOODLE SPEZIATI CON MELANZANE, GAMBERETTI E PINOLI.
    Ingredienti per 4 persone:
    • 250g Noodle di grano;
    • 2 Grosse melanzane;
    • 200g Gamberetti (anche congelati);
    • Pinoli q.b.;
    • 1Cucchiaio d'olio;
    • 1 Pizzico di curry in polvere:
    • 1 Pizzico di pepe bianco;
    • 1/2 Cipolla;
    • 1 Spicchi d'aglio;
    • 1 Pizzico di semi di sesamo;
    • vino bianco secco;
    • Sale q.b.
    Trita finemente la cipolla e l'aglio sbucciati e falli soffriggere nell'olio a fuoco dolce per qualche minuto. Sfumare con vino e aggiungere la melanzana tagliata in pezzettoni. Salare, pepare e lasciar rosolare la melanzana fino a che non risulti morbida. Aggiungere i gamberetti e sfumare con altro vino. Lasciar evaporare e aggiungere il curry e i semi di sesamo. Mescolare amalgamando bene la salsa. Tostate i pinoli in una padella antiaderente. Cotti i gamberetti aggiungere i pinoli e, se serve, aggiustare di sale.
    Cuocere i noodle in abbondante acqua salata per cirrca 3 minuti. Scolarli e saltarli in padella con la salsa. Guarnite con prezzemolo tritato.

    FILETTI DI TONNO IN CROSTA DI PISTACCHI.
    Ingredienti per 5 persone:
    • 5 Filetti di tonno da 150 g l'uno;
    • 100g Pistacchi;
    • Pangrattato q.b.;
    • 10 Foglie di basilico;
    • 1 Rametto di prezzemolo;
    • 2 Cucchiai d'olio q.b.;
    • 1 Bicchiere di vino bianco secco;
    • Sale q.b.;
    • Pepe bianco q.b.;
    Tritate i prezzemolo e le foglie di basilico e unitele al pangrattato, salate e pepate mescolando energicamente aggiungendo olio a filo e un goccio di vino fino ad ottenere un composto omogeneo. 
    Sbollentate i pistacchi per un minuto così da togliere la pellicola esterna più facilmente. Tritateli grossolanamente. Disponete i filetti di tonno in una teglia foderata con carta da forno. Salateli e pepateli a piacimento. Spalmate sui filetti il composto di pangrattato, i pistacchi e aggiungete il restante vino bianco versandolo dai bordi della teglia in modo che la parte inferiore di ogni filetto sia bagnata. Mettete il pesce in forno preriscaldato a 180/200 gradi per 20 minuti (il pesce non deve cuocere troppo). Passateli sotto il grill per 5 minuti.

    BAGEL DI NEW YORK:
    • 500g Farina 00;
    • 1 Bustina di lievito secco o 25g lievito di birra;
    • 1 Cucchiaio d'olio:
    • 3 Cucchiaini di zucchero;
    • Semi di papavero q.b.;
    • Sale q.b.;
    • Acqua q.b.
    Se usate lievito secco mescolatelo con 2 cucchiai di zucchero e uno di sale se invece usate il panetto fatelo sciogliere con un pò di acqua tiepida. Mettete la farina in una ciotola capiente o su una spianatoia. Create la classica fontana. Versate il lievito al centro. Impastate aggiungendo una quantità d'acqua sufficiente a creare un impasto liscio che non si appiccichi alle dita. Lavorate almeno 10 minuti. Create una palla e rivestitela con la pellicola. Copritela bene e lasciatela lievitare per almeno l'ora in un luogo tiepido.
    Riprendete il composto e impastate ancora per qualche minuto. Ricavatene 10 palline. Lavoratele conferendogli la forma di ciambelle. Disponetele su una teglia da forno ben distanziate tra loro. Copritele e lasciatele riposare per 30 minuti.
    Portate a bollore una pentola. Aggiungete un pizzico di sale e uno di zucchero. Fate sbollentare una ciambella alla volta per circa tre minuti. Ridisponetele sulla teglia foderata con carta da forno. Spennellate con il tuorlo d'uovo, spolverate con semi di papavero e infornatele a 200 gradi per circa 25 minuti.

    INSALATA DI ZUCCHINE GRIGLIATE:
    • 5 Zucchine grandi;
    • 1 spicchio d'aglio tritato;
    • 1 Cucchiaio di prezzemolo tritato;
    • Olio q.b.;
    • Aceto balsamico q.b.;
    • Sale q.b.
    • 1 Pizzico di pepe;
    Tagliate le zucchine verticalmente a fette sottili. Grigliatele su una bistecchiera qualche minuto per lato. Mettetele in una capiente insalatiera. Aggiungete olio, sale e aceto balsamico a piacere, l'aglio e il prezzemolo tritato, un pizzico di sale. Mescolate bene. Lasciate riposare almeno 30 minuti a temperatura ambiente.

    Ecco come ho deciso di presentare il piatto.

    Come promesso...

    Ecco la tavolata con tutte le ricette della mia cena a base di formaggi!

    giovedì 20 gennaio 2011

    Ecco le ricette del menù a base di formaggi.

    Gli ingredienti delle ricette sono per 5 persone.
    FONDUTA DI CAMEMBERT CON NOCI E CROSTONI DI PANE:
    • Camembert (formaggio francese a pasta molle facilmente reperibile in qualsiasi supermercato);
    • Gherigli di noce;
    • 5 Fette di pane pugliese;
    • 5 Fette di pane di segale.
    Il Camembert si trova confezionato in una scatola di legno avvolto in un foglio di carta plastificata. Eliminate la carta, rimettete il coperchio e infornate il formaggio così confezionato in forno preriscaldato a 180/200 gradi per circa 20 minuti.
    Intanto tostate fette piuttosto spesse di pane pugliese e di pane di segale su di una bistecchiera.
    Trascorsi 20 minuti estraete il formaggio dal forno e, dopo aver tolto il coperchio, tagliate via la crosta bianca nella parte superiore, mettetela da parte, e distribuite uniformemente i gherigli di noce.
    Ricoprite con la crosta che avete tagliato via, mettete il coperchio e infornate il formaggio per altri 5 minuti.
    Sfornate, eliminate il coperchio e la crosta e servite accompagnando con i crostoni di pane su cui ogni commensale provvederà a spalmare la fonduta

    PERE GRIGLIATE CON SCAGLIE DI GRANA, MIELE E PINOLI:

    • 1 Pera abate grande;
    • 100 g Grana Padano;
    • 5 Cucchiaini di miele;
    • pinoli q.b.
    Tagliate la pera in quarti ed eliminate il torsolo; ricavatene delle fettine non troppo sottili in modo che ad ogni commensale ne spetti lo stesso numero. Fate riscaldare una bistecchiera, gettateci una presa di sale (di modo che la frutta non si attacchi) e mettete a grigliare le fettine di pera a fuoco dolce finchè non risulteranno imbrunite.
    Dividete le fettine in piatti individuali, irroratele con un cucchiaino di miele, ricoprite con il Grana in scaglie e decorate con qualche pinolo.

    MELA FARCITA AL PROFUMO DI MANDORLE:

    • 1 Mela Golden grande;
    • 100 g Formaggio spalmabile ( tipo Philadelphia);
    • Sale e pepe q.b. ;
    • Mandorle a lamelle.
    Tagliate la mela a fettine in senso orizzontale e passatele qualche minuto sulla griglia calda rigirandole frequentemente fin quando la polpa non risulterà leggermente ammorbidita.
    Spalmate il formaggio sulla metà delle fette e spolverizzate con un pizzico di pepe; coprite con l'altra metà in modo da ottenere dei piccoli "panini". Guarnite la fetta superiore con un ciuffetto di formaggio e le lamelle di mandorle.


    CROSTINI DI POLENTA CON EMMENTAL, CONFETTURA DI FICHI E GRANELLA DI PISTACCHI:

    1. 1 Panetto di polenta precotta;
    2. 100 g emmental;
    3. Confettura di prugne q.b. ;
    4. Granella di pistacchi q.b.

    Tagliate la polenta a fette in modo che siano in numero pari per ogni commensale; grigliatele su una bistecchiera ( devono formarsi le classiche striature brune). Disponete l'emmental a pezzetti sopra ogni fetta e passatele sotto il grill del forno fino a che il formaggio non risulti fuso. Sfornatele e mettete sopra ogni fetta un pò di confettura e una spolverata di granella di pistacchi.

    ARANCIA CONDITA CON SCAGLIE DI PECORINO:

    • 1 Arancia grande;
    • 10 Olive nere;
    • 100 g Pecorino romano;
    • Olio q. b.;
    • Pepe q. b.
    Tagliate a fette l'arancia orizzontalmente dopo averla sbucciata ed eliminato i filamenti bianchi (che la rendono amarognola). Riducete a scaglie il formaggio e a rondelle le olive. Disponete le fette d'arancia su un piatto da portata, guarnite con le rondelle d'ooliva e le scaglie di pecorino. Irrorate con olio e un pizzico di pepe. (Non è necessario salare data la presenza del formaggio).

    FINOCCHI GRATINATI:

    • 2 Finocchi grandi ;
    • Pangrattato q.b.;
    • Olio q.b.;
    • Sale q.b.;
    • Pepe q.b.;
    Dopo aver lavato i finocchi, eliminate i gambi e tagliateli a fette non troppo sottili. Sbollentateli in acqua per qualche minuto (non devono risultare troppo morbidi). Trasferiteli su una teglia da forno, condite con olio, sale e un pizzico di pepe. Aggiungente il pangrattato. Mescolate in modo che ogni fetta di finocchio sia ricoperta da un sottile stato di pangrattato. Trasferite la teglia in forno a 180 gradi e sfornate solo quando sarà visibile la doratura.

    Buon Appetito! A presto le foto!

    Per cominciare... cena per mia Madre!

    L'idea di questo blog nasce dalla voglia di emergere da un periodo buio alimentando la mia passione più grande: la cucina!
    Come primo post niente mi sembrava più appropriato del condividere le ricette che ho preparato ieri sera per una cena in famiglia in onore di mia madre grande amanti dei formaggi! 
    Spero che qualcuno mi legga e che, attraverso le mie ricette io possa condividere con chi avrà voglia un pò di me. Cià!